martedì 24 gennaio | 08:53
pubblicato il 21/set/2016 11:19

Mozione maggioranza: modifiche Italicum? Ok discussione gruppi

Pronti a discutere "nelle sedi competenti"

Mozione maggioranza: modifiche Italicum? Ok discussione gruppi

Roma, 21 set. (askanews) - La maggioranza è pronta a discutere eventuali proposte di modifica all'Italicum "nelle sedi competenti". E' quanto prevede la mozione di maggioranza - elaborata da Pd, Ap e Centro democratico - in vista della discussione e del voto previsti oggi alla Camera. Nella mozione si dà dunque la disponibilità a "una discussione al fine di consentire ai diversi gruppi parlamentari di esplicitare le proprie eventuali proposte di modifica della legge elettorale attualmente vigente e valutare la possibile convergenza sulle suddette proposte".

La maggioranza, come si legge nella mozione, valuterà le possibili "convergenze" ma non indica, come invece era stato chiesto da alcuni, anche della minoranza dem, un modello che rappresenti la base del dibattito. Lo stesso premier Matteo Renzi ieri, da New York, aveva auspicato che, dopo la posizione dei Cinquestelle, venissero messe sul tavolo anche quelle di "Berlusconi e Salvini".

Nel documento di maggioranza si ricorda che l'Italicum è entrato in vigore l'11 luglio di quest'anno ed "è attualmente in corso un ampio dibattito politico su possibili e articolate ipotesi di riforma".

Quanto ai rilievi mossi dalla minoranza dem sulla mozione, è stato il presidente dei deputati del Pd, Ettore Rosato, a replicare: "Nel partito era stato chiesto di modificare l'Italicum, stiamo facendo questo". "C'è un accordo tra tutte le forze politiche di maggioranza - ha spiegato ai cronisti in sala stampa - Vediamo le carte dell'opposizione e verifichiamo la fattibilità di un percorso che cambi la legge elettorale per migliorarla. Questo era quanto ci siamo impegnati a fare ed è quello che faremo". "La parola è sempre stata al Parlamento", ha aggiunto Rosato.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Salvini: Consulta deve consentire di andare a elezioni a maggio
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4