domenica 22 gennaio | 20:15
pubblicato il 10/giu/2014 15:29

Mose: Zaia, inquieta che indagine non sia ancora finita

(ASCA) - Venezia, 10 giu 2014 - ''Manifesto fiducia totale nella magistratura''. Cosi' il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, nel suo intervento in consiglio regionale sulle vicende giudiziarie del Mose. ''Io ringrazio i giudici perche' - ha spiegato - fanno un lavoro che va nell'interesse dei veneti. Se venisse confermato l'impianto accusatorio - ha proseguito - noi veneti non potremmo accettare che si arrivasse perfino a 'stipendi' - ha proseguito Zaia, con riferimento ad alcune ipotesi accusatorie nei confronti del predecessore, Giancarlo Galan -: questa e' una trama inquietante di un film. Ma inquieta di piu' che il procuratore aggiunto Carlo Nordio dica che non e' ancora chiusa la vicenda. E l'impressione e' che, appunto, non sia ancora finita''.

fdm/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Pd
Guerini: Bene Prodi. Ora il Mattarellum, è lo strumento migliore
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4