martedì 06 dicembre | 13:31
pubblicato il 10/giu/2014 17:56

Mose: Alfano, profonda indignazione. A Cantone poteri necessari

(ASCA) - Roma, 10 giu 2014 - ''Abbiamo una profonda indignazione perche' quello che sta emergendo dai fatti del Mose e' una vera vergogna, una cosa inaccettabile che allontana tutti gli italiani e i cittadini dalle istituzioni, dalla politica e dalla cosa pubblica''. Cosi' il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, ha commentato, a margine di un convegno dell'associazione nazionale dei prefetti, i fatti che stanno emergendo da Venezia. Secondo il responsabile del Viminale occorre quindi ''reagire duramente e il provvedimento sulla corruzione - sottolinea - dara' a Cantone i poteri necessari e, soprattutto, quel sistema dentro le istituzioni che gli consentira' di avere le informazioni per una sana prevenzione''.

gc/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Governo
Mattarella congela Renzi e attende Pd, crisi dopo la manovra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Luci di Natale: come smaltire quelle vecchie e tutelare l'ambiente
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni