venerdì 20 gennaio | 17:38
pubblicato il 17/mag/2012 10:48

Monti visita Equitalia: Pagare tasse dovere,attacchi strumentali

Il Premier incontra dirigenti: 'Contro di voi parole come pietre'

Monti visita Equitalia: Pagare tasse dovere,attacchi strumentali

Roma, 17 mag. (askanews) - "Voi non fate altro che applicare la legge: pagare le tasse è un dovere". Mario Monti si è rivolto così ai vertici di Agenzia delle Entrate ed Equitalia, condannando le "polemiche strumentali" contro la società di riscossione ed esprimendo il "sostegno incondizionato" del governo. Il premier ha poi aggiunto che "possiamo e dobbiamo discutere su come ridurre la pressione fiscale", sottolineando che "se tutti pagassimo il dovuto tutti pagheremmo meno e avremmo servizi pubblici migliori". Un incontro voluto "per portare il sostegno incondizionato del Governo e mio personale a fronte dei numerosi atti di intimidazione ed aggressione che in questi ultimi tempi si sono ripetuti con frequenza e che vanno condannati con grande fermezza". Monti ha sottolineato come "il governo ha posto il rispetto delle regole e delle istituzioni, e la lotta all'illegalità, come questione prioritaria. Per riacquistare fiducia nel futuro - ha detto - dobbiamo avere fiducia nelle istituzioni che caratterizzano uno stato di diritto e, tra queste, voglio menzionare l'Agenzia delle Entrate ed Equitalia. Il vostro è un compito difficile - ha proseguito - che non gode abitualmente di grande popolarità, dato che a nessuno piace pagare le tasse, ma che svolgete con senso di responsabilità e imparzialità". Un senso di responsabilità che Monti invoca anche nei confronti dei dipendenti pubblici che si occupano di fisco e riscossione: "Bisogna porre molta attenzione alle parole che si utilizzano nei confronti dell'Agenzia delle Entrate e di Equitalia e dei loro funzionari, attribuendogli responsabilità che esulano dai loro compiti. Le parole sono pietre, scriveva Carlo Levi, e purtroppo - ha ricordato il Presidente del Consiglio - nel clima difficile che sta attraversando il nostro paese, dovuto ad una grave crisi economica, troppo facilmente siete diventati oggetto di polemiche strumentali e a volte vittime di atti violenti. Questo non è accettabile".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Pd
Pd, correnti in tensione su voto subito e leadership Renzi
Terremoto
M5s cancella mobilitazione giorno decisione Consulta su Italicum
Terremoti
Terremoto, Salvini: dimissioni Curcio? Qualcosa non ha funzionato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Audi, 8 milioni di vetture prodotte con la trazione "quattro"
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Tpl, Sorte: anche per Delrio la Lombardia è modello da seguire