martedì 24 gennaio | 18:19
pubblicato il 04/gen/2013 12:00

Monti: Su candidabilità più esigenti legge, massimo due deroghe

Saranno valutati processi, conflitto interessi e numero mandati

Monti: Su candidabilità più esigenti legge, massimo due deroghe

Roma, 4 gen. (askanews) - Per quanto riguarderà la candidabilità degli aspiranti parlamentari che si presenteranno nella coalizione che fa capo a Mario Monti, saranno usati "criteri più esigenti della normativa" recentemente varata, saranno valutare "condanne e processi penali pendenti, conflitto di interessi, rispetto del codice antimafia, limiti legati all'attività pregressa con un massimo di due deroghe per ciascuna lista". Lo ha detto lo stesso Monti in conferenza stampa, presentando il simbolo della sua lista.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Fassino: un giovane Prodi? Il Pd un leader ce l'ha già
Governo
A P.Chigi summit Gentiloni e ministri su sicurezza-immigrazione
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
M5s
Grillo a eletti M5s: siete portavoce, linea la decidono iscritti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4