domenica 04 dicembre | 20:10
pubblicato il 18/ott/2013 12:00

Monti contro Casini e Mauro: niente aperture a questo Pdl

"quel partito dovrebbe prima essere emendato di alcune persone"

Monti contro Casini e Mauro: niente aperture a questo Pdl

Roma, 18 ott. (askanews) - Il senatore a vita Mario Monti ha confermato le proprie dimissioni da presidente di Scelta civica osservando che non è possibile fare "aperture" al Pdl prima che questo sia "emendato" da alcuni suoi esponenti e da alcuni comportamenti. Il professore ha ribadito la sua posizione parlando con i giornalisti a margine di un convegno al Senato, dove erano presenti anche Casini e Mauro, rei secondo l'ex premier di tali aperture. "Non è a linea del partito - ha spiegato Monti - fare aperture al Pdl prima che sia stato emendato da alcune personalità e caratteristiche di comportamento".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Viminale assicura: matite copiative sono indelebili
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari