sabato 03 dicembre | 10:31
pubblicato il 03/gen/2013 12:00

Monti/ Berlusconi: Doveva dimettersi, sua candidatura anomala

Doveva avere coraggio lasciare anche seggio senatore

Monti/ Berlusconi: Doveva dimettersi, sua candidatura anomala

Roma, 3 gen. (askanews) - "Ogni giorno che passa appare più plateale e stridente l'anomalia", della candidatura di Mario Monti. Lo ha detto Silvio Berlusconi in un'intervista a Radio Padova. "E' stato nominato senatore a vita dal presidente Napolitano con il mio accordo, è stato sostenuto dal Pd e dal Popolo della libertà alla guida di un governo tecnico e super partes e oggi - ha aggiunto - contraddicendo tutte le sue precedenti dichiarazioni ha deciso di fare politica anche polemizzando aspramente in primo luogo con i partiti che lo hanno sostenuto, al punto che appare inconciliabile il ruolo di presidente del Consiglio e di candidato alle prossime elezioni. Se fosse stato davvero corretto avrebbe dovuto dimettersi sia da senatore a vita che da presidente del Consiglio".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari