sabato 10 dicembre | 21:17
pubblicato il 12/set/2012 21:18

Monti 'riflette' su suo futuro.E avverte: Non vanificare sforzi

Plaude a decisione Germania su Esm, 'ma per ora non chiedo aiuti'

Monti 'riflette' su suo futuro.E avverte: Non vanificare sforzi

Roma, 12 set. (askanews) - Per ora è concentrato sul suo mandato da premier, e quello "finirà a primavera". Su cosa succederà in futuro, compresa la possibilità che si formi una coalizione dopo le leezioni che gli chieda di restare a palazzo Chigi, Mario Monti spiega che "ancora non ci ho riflettuto". L'intervista risale a sabato scorso, quando a Cernobbio aveva ritenuto "impensabile" che alle elezioni non si trovasse un leader per guidare il Paese. Ma al Washington Post il premier sembra lasciare uno spiraglio nel caso in cui le urne determinassero uno scenario non definito. Perchè la "preoccupazione" del Professore è che "gli sforzi fatti siano vanificati", con il ritorno alle "vecchie politiche". A un giornale italiano, 'La Prealpina', Monti è invece più netto: "Sono sicuro che gli italiani sapranno eleggere un leader politico in grado di continuare il lavoro intrapreso". Così come glissa sull'altra possibilità che gli viene accreditata, il Quirinale: "Penso che oggi al Quirinale vi sia la persona più adatta, ed è una grande fortuna per il nostro Paese poter contare sullo straordinario contributo di saggezza ed esperienza del presidente Napolitano". Chi è vicino al premier, fa comunque notare che il Professore ha sempre posto l'accento sul fatto che "il suo orizzonte attuale è quello della primavera. Ma non ha mai detto un no sul suo futuro... Si vedrà in seguito, anche a seconda della primavera che avremo". Chiunque sia a guidare il governo dopo le elezioni, Monti non rinuncia però a indicare gli obiettivi: per completare il processo riformatore intrapreso "ci vorranno anni". E resta comunque il rischio di un passo indietro: "Ovviamente sono preoccupato che l'Italia torni alle vecchie politiche e che i risultati raggiunti vadano persi, ma sono speranzoso che questo non accadrà perchè i politici hanno avuto tempo riflettere e stanno lavorando sul loro rinnovamento". E comunque, l'Italia "sta lavorando sotto le restrizioni europee, che limitano il grado di politiche immaginifiche che ogni nuovo governo o Parlamento potrebbe introdurre". Ai vincoli europei potrebbero poi aggiungersi le condizionalità derivanti da una possibile richiesta dell'Italia di attivare lo scudo anti spread. Ipotesi che il premier esclude "per il momento" perchè "non ne vediamo la necessità adesso". Ma che da oggi è un'opzione concreta, visto che la Corte Costituzionale tedesca ha finalmente 'promosso' il trattato istitutivo dell'Esm e quello sul fiscal compact. Certo, con qualche limite, che però Monti giudica "non sorprendente" e comunque "non un freno al processo di stabilizzazione dei mercati". Quanto all'altro dubbio affacciato dalla suprema corte tedesca, circa il rispetto della Bce del proprio mandato, Monti taglia corto: "Non credo sia questione di loro competenza". Ma a prescindere dalla richiesta o meno di intervento della Bce, quello che nel governo sottolineano è come "i vincoli europei sono e saranno sempre più stringenti". E non solo sui parametri di bilancio, "ma anche sugli standard del Paese" ad esempio in termini di competitività: "Il nostro impegno sul fronte dela produttività deriva proprio da questo". Così come il lavoro di spending review risponde alla necessità di raggiungere standard europei anche sul fronte della spesa pubblica. Insomma, quelli che Monti chiama i "guard rail europei", spiegano dal suo staff, "saranno sempre più forti, e comunque più pesanti di un ipotetico memorandum per lo scudo".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina