venerdì 09 dicembre | 11:03
pubblicato il 17/mag/2012 16:56

Molise/ Tar annulla elezioni regionali: Illegittimità su liste

Per giudici ammissioni viziate. Centrosinistra: Presto al voto

Molise/ Tar annulla elezioni regionali: Illegittimità su liste

Campobasso, 17 mag. (askanews) - A sette mesi dal voto, le elezioni regionali del Molise sono state annullate. Dopo due ore e mezza di camera di consiglio i giudici del Tar hanno letto il dispositivo in un clima di grande attesa: accolto il ricorso a firma di otto cittadini-elettori del centrosinistra che chiedeva proprio di annullare le elezioni per vizi di legittimità nella sottoscrizione delle liste elettorali. Il collegio ha dato loro ragione e ha deciso di annullare il voto e la proclamazione degli eletti. Le elezioni regionali del 16 e 17 ottobre 2011 che hanno assegnato la vittoria al centrodestra ed eletto governatore Michele Iorio, per la terza volta consecutiva, sono quindi annullate. Ora la parola passa al Consiglio di Stato. Tra dieci giorni saranno resi noti i motivi della sentenza. Le parti in causa, dopo la pausa di questa mattina, erano state richiamate alle 15.30 in aula. In mattinata l'udienza dibattimentale, durata meno di due ore, sul ricorso presentato dagli otto cittadini vicini al centrosinistra per chiedere l'annullamento delle elezioni. Alle 12.45 la seduta è stata tolta, il pubblico ha lasciato l'aula delle udienze e i tre giudici del collegio si sono riuniti in camera di consiglio. Tra Michele Iorio e l'avversario vincitore delle primarie di centrosinistra Paolo di Laura Frattura ci sono 948 voti di scarto a favore del primo. Ma quel risultato per il Tar non è legittimo, per una serie di irregolarità nella presentazione delle liste. Il ricorso presentato infatti lo scorso 6 dicembre da otto cittadini elettori vicini allo schieramento sconfitto al voto prevede diversi profili di illegittimità: nelle 81 pagine del ricorso si punta il dito, in particolare, contro la illegittima ammissione alla competizione elettorale della lista provinciale di Campobasso 'Molise Civile', contro l'ammissione di 16 candidati di 'Progetto Molise', di 6 dell'Udc e di 7 di Grande Sud, e contro la illegittima ammissione del consigliere regionale Nico Romagnuolo e del listino di Iorio. Il leader del centrosinistra, Paolo Frattura, presente da questa mattina nell'aula del Tar, si dice soddisfatto del risultato e ha dichiarato di voler tornare subito al voto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Braccio di ferro nel Pd, Renzi tiene punto: governo con tutti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina