lunedì 05 dicembre | 12:05
pubblicato il 15/mar/2014 12:17

M.O.: Napolitano, e' tempo per svolta di pace

(ASCA) - Roma, 15 mar 2014 - In Europa, ''con l'unita' tra i nostri popoli e l'integrazione dei nostri Paesi'' la pace e' stata conseguita ma ''non lontano dai nostri confini i conflitti esplosi nella ex Jugoslavia'' sono stati ''non meno brutali di quelli della II guerra mondiale e si e' riusciti a spegnerli solo aprendo ai popoli e ai paesi dei balcani occidentali la prospettiva dell'Europa unita''. Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, alla commemorazione el 70esimo anniversario dei bombardamenti di Cassino, ricordando la ''ferita aperta in Siria, con ricadute e tensioni pericolose e milioni di profughi nei paesi vicini''. Per Napolitano, alla pace ''conseguita in Europa e' tempo che si accompagni una svolta di pace in Medio Oriente, e dovunque insorgano crisi o pericoli di guerra occorre imboccare la via del dialogo che significa innanzitutto ascolto reciproco e considerazione attenta da parte di ciascun sogetto politico e statuale delle preoccupazioni e ragioni dell'altro''.

gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari