martedì 24 gennaio | 12:19
pubblicato il 25/nov/2013 13:21

M.O.: Mogherini, stabilita' obiettivo comunita' internazionale

(ASCA) - Roma, 25 nov - ''Cio' di cui abbiamo bisogno nella regione del Mediterraneo e del Medio Oriente, piu' che in ogni altra, e' di una profonda e reale comprensione della complessita' delle differenti tendenze che si sviluppano al suo interno e nelle sue diverse aree: non c'e' un solo Mediterraneo o un solo Medio Oriente, ne' nel tempo, ne' nello spazio. Esistono diversi conflitti, diverse tensioni e diverse dinamiche - alcune aperte, altre sotterranee ma non meno importanti - edognuna di loro ha evoluzioni non lineari ma spesso rapide nel tempo. Lo stesso accordo preliminare siglato proprio ieri con l'Iran era impensabile solo qualche mese fa. Questo ci dice che in questa regione, piu' che in ogni altra al mondo, non e' tanto la dimensione militare dell'impegno della comunita' internazionale ad essere cruciale, ma piuttosto una reale comprensione delle dinamiche politiche che animano i tanti conflitti della regione''. E' quanto ha dichiarato Federica Mogherini, deputata Pd e presidente della Delegazione italiana all'Assemblea parlamentare della NATO, in apertura dei lavori del Seminario sul Mediterraneo e Medio Oriente della stessa Assemblea parlamentare NATO, in corso oggi e domani alla Camera dei deputati, a Roma.

''E' con questo spirito che questa mattina abbiamo aperto i lavori dell'incontro dell'Assemblea parlamentare della NATO su Mediterraneo e Medio Oriente, per un appuntamento che ha condotto a Roma oltre cento parlamentari dei Paesi Nato e della sponda sud del Mediterraneo, offrendo un'opportunita' di confronto di alto livello sui principali dossier aperti nella regione: dalla Siria alla Libia, dall'Egitto all'Iran, all'emergenza delle crisi umanitarie che hanno il loro approdo, spesso tragico, nel Mar Mediterraneo - aggiunge Mogherini -. Nell'ospitare questo importante appuntamento parlamentare, l'Italia conferma la centralita' del proprio ruolo e di tutte le sue istituzioni nel facilitare una rinnovata attenzione ed una piu' efficace azione di tutta comunita' internazionale, ed in particolare dell'Alleanza Atlantica, nel prevenire, gestire e porre fine ai tanti e differenti conflitti che attraversano la nostra regione, convinti del fatto che la stabilita' e la sicurezza del Mediterraneo e del Medio Oriente sia un obiettivo strategico di tutta la comunita' internazionale''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Di Maio: né Salvini né Meloni, non facciamo alleanze
L.elettorale
Grillo: legge elettorale sarà quella che deciderà la Consulta
M5s
Grillo precisa testo:Trump-Putin statisti forti, bene se dialogano
L.elettorale
Partiti attendono Consulta su Italicum. Già divisi sul day-after
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: strategia Ue premessa solido sviluppo attività
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4