venerdì 09 dicembre | 20:35
pubblicato il 07/lug/2011 14:00

Missioni/ La Russa: Riduzione legata solo a fine operazioni

"Non è merito mio, del premier o di Bossi. A buon intenditore..."

Missioni/ La Russa: Riduzione legata solo a fine operazioni

Roma, 7 lug. (askanews) - Il ritorno a casa entro il semestre di circa duemila militari italiani attualmente impegnati in missioni all'estero non è merito di alcun esponente o partito politico di governo e maggioranza ma è legato esclusivamente alla "fine della loro missione". quanto ha spiegato il ministro della Difesa Ignazio La Russa, durante una conferenza stampa a palazzo Baracchini per la firma di un accordo tra il ministero e Difesa Servizi Spa, facendo chiaro riferimento alle dichiarazioni di questa mattina di Umberto Bossi. Il leader del Carroccio aveva detto: "Grazie alla Lega qualche migliaio di ragazzi tornerà a casa". "Se ritornano non è grazie a me, Berlusconi o Bossi. Ma è perché hanno raggiunto gli obiettivi affidati loro dal Parlamento ed hanno concluso la loro missione", ha commentato La Russa, chiosando: "A buon intenditor poche parole".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Usa, Pecoraro Scanio: nomina Pruitt a Epa pericolo per l'Ambiente
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina