lunedì 05 dicembre | 15:41
pubblicato il 01/apr/2015 19:48

##Minoranza Pd insiste: modificare Italicum, Pasqua porti saggezza

Riapriamo il confronto e i numeri ci saranno anche al Senato

##Minoranza Pd insiste: modificare Italicum, Pasqua porti saggezza

Roma, 1 apr. (askanews) - La minoranza Pd spera ancora che l'Italicum possa essere modificato alla Camera: "Speriamo la Pasqua porti saggezza e si riapra il confronto", dice Alfredo D'Attorre. Il calendario fissato ieri, avvio in commissione l'8 aprile per arrivare in aula il 27, lascia infatti un pò di giorni di tempo a maggioranza e minoranza per riflettere.

Nonostante i toni alti registrato alla direzione di lunedì e nei giorni seguenti c'è infatti chi non si "rassegna alla possibilità di trovare una soluzione", come Andrea Giorgis, deputato Pd e membro della commissione Affari Costituzionali di Montecitorio. "Non voglio compromessi al ribasso - ha spiegato -e non è affetto detto non ci siano i numeri al Senato - come teme il governo se non dovesse arrivare l'ok definitivo a Montecitorio - perché non si dovrebbero sostenere miglioramenti? La maggioranza di governo è in grado di farlo con i suoi numeri e credo anche altre forze politiche approverebbero".

"Questa legge - spiega Giorgis - presenta evidenti incongruenze e limiti che bisogna rimuovere, le soluzioni tecniche sono molteplici: bisogna evitare di trasformare un'esigua minoranza sociale in una consistente maggioranza politica e poi evitare che soprattutto in un contesto di una sola camera eletta dai cittadini, la maggiorparte dei parlamentari non venga scelta dai cittadini. Ma nessun - assicura - vuole dare un colpo per mettere in difficoltà il governo o rallentare le riforme".

D'Attorre poi difende Bersani nella ricostruzione della vicenda sul ritorno al Mattarellum: "Giachetti dice una grossa bugia perchè la sua era una mozione-farsa per mettere in difficoltà il governo Letta, lo sanno anche i bambini che una legge elettorale non si fa con una mozione e comunque il Mattarellum sarebbe di gran lunga preferibile a questo Italicum".

Quanto ai numeri li potremo "verificare - aggiunge l'esponente della minoranza dem - ma mi stupisce che Orfini trovi incredibili le posizioni di Bersani. E' incredibile che lui faccia finta di non capire". Per D'Attorre perciò "ha ragione Speranza che ha fatto un giusto appello a far depositate la polvere speriamo la Pasqua porti saggezza e si riapra il confronto" quando si riunirà il gruppo del Pd alla Camera prima dell'avvio dell'iter parlamentare dell'Italicum.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Di Maio: da domani al lavoro per futuro governo M5s
Riforme
Referendum, Renzi: ho perso io e mi dimetto, ma senza rimorsi
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, Grillo: addio Renzi, ha vinto la democrazia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari