domenica 19 febbraio | 15:39
pubblicato il 22/feb/2011 18:01

Milleproroghe/ Napolitano: Norme eterogenee, in contrasto Carta

Prassi irrituale, elude vaglio preventivo capo Stato per dl

Milleproroghe/ Napolitano: Norme eterogenee, in contrasto Carta

Roma, 22 feb. (askanews) - Il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha oggi inviato una lettera ai presidenti delle Camere e al presidente del Consiglio, nella quale ha richiamato l'attenzione "sull'ampiezza e sulla eterogeneità delle modifiche fin qui apportate nel corso del procedimento di conversione al testo originario del decreto-legge cosiddetto 'milleproroghe'". Lo riferisce un comunicato stampa del Quirinale. Il capo dello Stato, nel ricordare "i rilievi ripetutamente espressi fin dall'inizio del settennato", ha messo in evidenza che "la prassi irrituale con cui si introducono nei decreti-legge disposizioni non strettamente attinenti al loro oggetto si pone in contrasto con puntuali norme della Costituzione, delle leggi e dei regolamenti parlamentari, eludendo il vaglio preventivo spettante al capo dello Stato in sede di emanazione dei decreti-legge".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Renzi si dimette da segretario Pd, ora candidature o congresso
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Pd
Cuperlo a Renzi: scendi da auto, non fare 'Gioventù bruciata'
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia