mercoledì 22 febbraio | 05:12
pubblicato il 12/mar/2016 16:03

Milano, Sala: a sinistra c'è uno spazio che va occupato

Chi vuole e deve farsi interprete gestirà al meglio l'opportunità

Milano, Sala: a sinistra c'è uno spazio che va occupato

Milano, (askanews) - A sinistra "lo spazio c'è e deve

essere occupato. Non credo sia saggio dire che la cosa va risolta in due, tre, quattro giorni. C'è il riconoscimento dello spazio politico che è ovvio che ci sia, c'è il desiderio che sia

occupato ma per essere con noi. Dopo di che bisogna trovare le

condizioni". All'indomani dell'incontro con le forze di sinistra

che hanno sostenuto Francesca Balzani nella corsa alle primarie

Pd di Milano, Giuseppe Sala torna sul tema della lista arancione, dalla quale la stessa Balzani, inizialmente data come capolista, si è sfilata.

"Ho espresso il mio riconoscimento dello spazio - ha spiegato ancora Sala, a margine del 30esimo congresso Acli - ma a questo punto non sono io a dover parlare della Balzani. A questo punto chi vuole e deve farsi interprete di questo spazio gestirà al meglio l'opportunità, chè di questo si tratta".

Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Pd, Emiliano: non faccio a Renzi il favore della scissione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia