domenica 04 dicembre | 15:12
pubblicato il 12/mar/2016 16:03

Milano, Sala: a sinistra c'è uno spazio che va occupato

Chi vuole e deve farsi interprete gestirà al meglio l'opportunità

Milano, Sala: a sinistra c'è uno spazio che va occupato

Milano, (askanews) - A sinistra "lo spazio c'è e deve

essere occupato. Non credo sia saggio dire che la cosa va risolta in due, tre, quattro giorni. C'è il riconoscimento dello spazio politico che è ovvio che ci sia, c'è il desiderio che sia

occupato ma per essere con noi. Dopo di che bisogna trovare le

condizioni". All'indomani dell'incontro con le forze di sinistra

che hanno sostenuto Francesca Balzani nella corsa alle primarie

Pd di Milano, Giuseppe Sala torna sul tema della lista arancione, dalla quale la stessa Balzani, inizialmente data come capolista, si è sfilata.

"Ho espresso il mio riconoscimento dello spazio - ha spiegato ancora Sala, a margine del 30esimo congresso Acli - ma a questo punto non sono io a dover parlare della Balzani. A questo punto chi vuole e deve farsi interprete di questo spazio gestirà al meglio l'opportunità, chè di questo si tratta".

Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari