domenica 04 dicembre | 09:48
pubblicato il 23/mag/2011 19:17

Milano/ Moratti: Stretta di mano Pisapia spero sia cambio pagina

Occasione per poter tornare a confronto su programmi

Milano/ Moratti: Stretta di mano Pisapia spero sia cambio pagina

Milano, 23 mag. (askanews) - Dopo le aggressioni reciproche denunciate sabato scorso da propri sostenitori, Letizia Moratti e Giuliano Pisapia, candidato sindaco di Milano per il centrodestra e il centrosinistra, si sono finalmente stretti la mano in pubblico. Un fatto che Moratti spera possa rappresentare una svolta dopo un finale di campagna elettorale dai toni molto accesi. "Credo sia soprattutto un'occasione - ha detto il sindaco uscente durante un sopralluogo alla Fabbrica del vapore insieme al suo predecessore Gabriele Albertini - per potere, e mi auguro che Pisapia l'abbia accolta così, tornare a poterci confrontare sui programmi che credo sia quello che i cittadini hanno diritto di sapere, cioè la visione di città e le differenze per poter poi scegliere". "In questo momento credo si debba abbandonare ogni personalismo -ha proseguito Moratti - perché è la città alla quale noi dobbiamo rispondere concretamente con la nostra visione e i nostri programmi. Con questo ho voluto fare un gesto concreto e simbolico per poter dire adesso parliamo insieme di programmi. Confrontiamoci su quelli, i cittadini ne hanno diritto". Al sopralluogo ha partecipato anche Alan Rizzi, assessore uscente allo Sport e figlio della 65enne che due giorni fa ha denunciato di essere stata aggredita da un sostenitore di Pisapia. "Finalmente un gesto distensivo - ha detto anche Rizzi a proposito della stretta di mano - è quello che ho chiesto anche io soprattutto dopo l'aggressione. Ho sempre chiesto, senza strumentalizzare, che qualcuno riconoscesse l'aggressione e chiedesse scusa. L'ho fatto elencando solo i fatti. Finalmente si torna a parlare della città e gli accadimenti che hanno rovinato una parte della campagna elettorale sono alle spalle". Quanto alla madre, Rizzi ha detto che sta meglio e che resterà in ospedale ancora per pochi giorni.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari