martedì 21 febbraio | 20:50
pubblicato il 03/mar/2016 12:45

Migranti, Mattarella: è calvario, ma noi avanguardia solidarietà

Italia osserva la Costituzione e i diritti dell'uomo

Migranti, Mattarella: è calvario, ma noi avanguardia solidarietà

Roma, 3 mar. (askanews) - Il dramma dei migranti rappresenta "una tragedia e un calvario" ma l'Italia, in questi anni, "è stata e continua ad essere all'avanguardia nella solidarietà". Lo ha affermato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, visitando oggi l'INMP (Istituto nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti e per il contrasto delle malattie della povertà) in occasione dell'inaugurazione degli spazi dell'antico ospedale San Gallicano di Trastevere, oggi sede dell'istituto.

L'Italia accoglie i migranti e i profughi che "provengono da paesi tormentati dalle guerre" e di questo, ha chiarito Mattarella, "non ne facciamo un titolo di vanto" ma solo "osserviamo la nostra Costituzione, le varie carte dei diritti dell'uomo e i vari principi che sono alla base della convivenza civile".

(Segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Ultime ore per arginare la scissione nel Pd, occhi su Emiliano
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia