martedì 17 gennaio | 23:21
pubblicato il 14/apr/2014 17:12

Mibact: Franceschini, cultura e turismo centrali per crescita economica

(ASCA) - Roma, 14 apr 2014 - ''Un vero e proprio big talk della cultura quello che si e' svolto questa mattina al Collegio Romano. Convocati dal ministro Franceschini, oltre centocinquanta sovrintendenti, direttori di poli museali, archivi e biblioteche del Mibact si sono confrontati sulle imminenti scelte che il governo intende mettere in campo in ambito culturale e turistico. Quattro ore di discussione, una cinquantina di interventi che si sono focalizzati sulla necessita' di introdurre sistemi di agevolazione e vantaggio fiscale per chi investe in arte, su come incentivare gli atti di liberalita' e la partecipazione dei privati nella valorizzazione del patrimonio culturale, sulle imminenti scelte organizzative della struttura ministeriale ai sensi della spending review, sulle aperture straordinarie dei musei. Piu' volte applaudito l'intervento di Franceschini che - si legge in una nota del Mibact - ha sottolineato come ''l'arte ed il turismo siano le peculiarita' italiane e che, per questo, le grandi scelte economiche devono guardare con attenzione a questi due settori''. ''Voi siete la mia squadra - ha detto Franceschini - ed insieme dobbiamo far comprendere che questo ministero non e' un ostacolo allo sviluppo, come qualcuno pensa, ma una immensa opportunita' di crescita. E' giusto difendere il sistema delle sovrintendenze ma dobbiamo al tempo stesso accettare la sfida di una sua modernizzazione per migliorarne e razionalizzarne l'organizzazione e le modalita' decisionali, riducendo gli ambiti di discrezionalita' e aumentando il confronto ed il coordinamento nei giudizi, e ponendo maggiore attenzione alle esigenze dei territori e dell'integrazione turistica''. Franceschini ha infine spronato i dirigenti del Mibact ad essere protagonisti nella sfida della digitalizzazione ''sia per la cultura che per il turismo e' li' che si registrano ancora tanti ritardi sebbene sia proprio quello il terreno su cui ci giochiamo la partita con gli altri paesi. Dobbiamo valorizzare il nostro patrimonio culturale - ha concluso Franceschini - attivando tutta quella rete di competenze e quei meccanismi di marketing che gia' usiamo per promuovere le mostre.

Valorizzare un museo o un sito archeologico vuol dire valorizzare per sempre un intero territorio''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Quirinale
Mattarella da oggi in Grecia in visita ufficiale
Nato
Mattarella:Nato straodinariamente importante per pace e sicurezza
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Nell'Universo ci sono almeno due trilioni di galassie
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa