domenica 04 dicembre | 17:19
pubblicato il 27/mar/2011 18:11

Mediatrade/ Domani Berlusconi in aula a Milano dopo 8 anni

Udienza interlocutoria, costituzione parti e calendario

Mediatrade/ Domani Berlusconi in aula a Milano dopo 8 anni

Milano, 27 mar. (askanews) - Domani mattina Silvio Berlusconi parteciperà all'udienza preliminare del caso Mediatrade che lo vede imputato di appropriazione indebita fino al 2006 e di frode fiscale fino al 2009. Da imputato Berlusconi era stato l'ultima volta in aula il 17 giugno del 2003 quando aveva reso dichiarazioni spontanee nel processo Sme, vicenda in cui alla fine fu assolto. Il fondatore di Fininvest era stato al palazzo di giustizia l'anno scorso, ma solo per partecipare all'udienza della causa di separazione da Veronica Lario. L'udienza di domani del procedimento Mediatrade, davanti al gup Maria Vicidomini, sarà del tutto interlocutoria. Il giudice ammetterà la formulazione di eccezioni preliminari solo sulla costituzione delle parti che saranno l'accusa con i pm Fabio De Pasquale e Sergio Spadaro, i difensori dei 12 imputati tra cui figurano il figlio del premier Piersilvio e Fedele Confalonieri con la possibilità che chieda di far parte della causa un professionista di assemblee titolare di una sola azione Mediaset (controllante al 100 per cento di Mediatrade all'epoca dei fatti) del valore di 6 euro.. Non si costituirà l'Agenzia delle entrate perchè non ha avuto l'autorizzazione dalla Presidenza del consiglio dei ministri. Palazzo Chigi è presente coem parte civile in altri due processi a Berlusconi, Mills e Mediaset, ma in quei casi l'iniziativa era stata assunta da governi di centro-sinistra. Domani il gup comunicherà il calendario delle prossime tappe dell'udienza, che non sarà certamente fitto perchè la maggior parte dei lunedì, unico giorno per il quale il premier ha dato la disponibilità, è stata "monopolizzata" dai giudici del processo Mills dove l'accusa di corruzione in atti giudiziari si prescriverà a fabbraio prossimo. La prossima udienza per Mediatrade dovrebbe essere il 4 aprile quando il gup darà la parola al pm per fargli illustrare la richiesta di rinvio a giudizio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari