giovedì 23 febbraio | 00:30
pubblicato il 09/lug/2013 12:00

Mediaset/ Gasparri: Risposta politica ad aggressione Berlusconi

Sono esterrefatto, è inaccettabile udienza lampo Cassazione

Mediaset/ Gasparri: Risposta politica ad aggressione Berlusconi

Roma, 9 lug. (askanews) - "Sono esterrefatto. Se perfino un giurista di grande esperienza come il professor Coppi commenta in modo così severo la decisione della Cassazione, tutti dovrebbero prendere atto che si tratta di una vicenda inaccettabile". Lo dichiara Maurizio Gasparri (Pdl), vice presidente del Senato, commentando la decisione della Suprema Corte di fissare in tempi ravvicinati, il 30 luglio, l'udienza del processo per i diritti tv Mediaset. "Siamo di fronte - osserva - al supremo organo di giudizio o a un fast-food dove si sfornano decisioni su richiesta? Non possiamo subire in silenzio e passivamente un'aggressione di questa portata. La risposta deve essere corale, politica, decisa. E la dovremo prendere tutti insieme rapidamente perché è giusto solidarizzare con Silvio Berlusconi una volta di più oggetto di una manovra stupefacente".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech