lunedì 05 dicembre | 04:13
pubblicato il 29/ott/2013 14:55

Mediaset: Brunetta, niente di nuovo nel palazzo di giustizia di Milano

Mediaset: Brunetta, niente di nuovo nel palazzo di giustizia di Milano

(ASCA) - Roma, 29 ott - ''Niente di nuovo sotto il soffitto del Palazzo di Giustizia di Milano. Le motivazioni della Corte d'Appello, per la condanna a due anni di interdizione dai pubblici uffici per Silvio Berlusconi, sono poggiate su sentenze ingiuste e il risultato non puo' che essere altrettanto ingiusto''. Ad affermarlo e' Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl, che aggiunge: ''Un'osservazione. Per capire la carica di pregiudizio rancoroso con cui furono irrogate le condanne per il processo Mediaset di primo e secondo grado, basti ricordare la storia di questa pena aggiuntiva. Ha dovuto essere la non certo benevola Cassazione a obbligare i giudici di Milano a ricalcolare il tempo della interdizione, che avevano arbitrariamente ed erroneamente fissato a 5 anni.

Un errore grossolano, ovviamente a danno di Berlusconi, che rivela non l'ignoranza dei giudici milanesi (sei giudici tutti ignoranti?) ma la loro parzialita'. Il diavolo si scorge nei particolari''. com-min

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,Si:respinti rappresentanti no a scrutinio voto estero
Riforme
Referendum, seggi aperti in tutta Italia: sì o no a riforma Renzi
Riforme
Referendum, affluenza boom alle urne: alle 19 è già al 57,24%
Riforme
Referendum,Centro-Nord spinge affluenza oltre 60%,Sud sotto il 50%
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari