venerdì 09 dicembre | 03:40
pubblicato il 26/set/2014 15:24

Mauro (Ppi): riforma lavoro e' minimo, se Pd arretra non votiamo

Le riforme hanno un senso se sono vere (ASCA) - Roma, 26 set 2014 - "Le condizioni in cui versano il sistema delle imprese e il mercato del lavoro e' tale che quanto predisposto dal disegno di legge delega e' solamente il minimo sindacale per poter far decollare l'occupazione nel nostro paese". Lo afferma in una nota il presidente dei Popolari per l'Italia Mario Mauro a proposito del Ddl lavoro che sara' in aula al Senato la settimana prossima.

"Se il risultato della direzione nazionale di lunedi' del Partito democratico - ha aggiunto Mauro - dovesse rappresentare un qualsivoglia arretramento rispetto a quanto predisposto dalla delega o dovesse essere il tentativo di edulcorare questa riforma la proposta si svuoterebbe di contenuto e noi non potremmo sostenerla".

"Le riforme - ha concluso Mauro, citando l'hashtag da lui lanciato su Twitter - hanno un senso se sono #riformevere".

Pol/Gal

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni