sabato 10 dicembre | 11:57
pubblicato il 21/ago/2013 13:50

Mauro: No a inasprimento relazioni con India per Marò - VideoDoc

Autorità indiane procedono bene, verso soluzione equa e rapida

Mauro: No a inasprimento relazioni con India per Marò - VideoDoc

Rimini, (askanews) - In questo momento non c'è alcuna necessità di inasprire le relazioni con l'India sul caso dei Marò. Lo ha sottolineato il ministro della Difesa, Mario Mauro, a margine del Meeting di Cl a Rimini. Sulla vicenda dei fucilieri italiani chiamati in India, Mauro ha spiegato: "Non c'è nessun rifiuto ma semplicemente il fatto che le leggi indiane consentono di fornire testimonianza in diversi modi tra cui la videoconferenza, la possibilità per gli inquirenti indiani di venire a interrogare in Italia. Come governo attraverso l'inviato speciale Staffan de Mistura, abbiamo espresso la nostra contrarietà a che i nostri fucilieri di marina andassero in India"."Non c'è nessuna necessità di inasprire in questo momento lerelazioni con le autorità indiane che stanno procedendo bene pertrovare una soluzione equa a rapida del caso", ha aggiunto Mauro.

Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina