lunedì 27 febbraio | 23:39
pubblicato il 19/nov/2014 14:14

Mauro e altri due senatori ex Pi passano al gruppo Gal

L'ex ministro: "Sul Governo decideremo caso per caso"

Mauro e altri due senatori ex Pi passano al gruppo Gal

Roma, 19 nov. (askanews) - I Popolari per l'Italia del Senato, eletti originariamente con Scelta civica di Mario Monti e finora componenti del gruppo Per l'Italia, approdano al gruppo Gal (Grandi autonomie e libertà, "costola" del centrodestra di origine prevalentemente berlusconiana). E per chi dovesse accusarli di aver cambiato casacca, è pronta l'etichetta di "giornalisti che praticano il meretricio della penna", parola dell'imprenditore-senatore siciliano Tito Di Maggio, che promette: "Non saremo soli, altri compagni di strada ci raggiungeranno". Per ora la componente che confluisce in Gal è formata, oltre che da lui, da Mario Mauro, ex ministro della Difesa del governo Monti, e da Angela D'Onghia, attuale sottosegretario all'Istruzione.

La componente intende caratterizzarsi per una adesione critica "caso per caso" alle iniziative del Governo, e annuncia già la sua contrarietà alla legge di stabilità: "Ero contrario a scassare i conti dello Stato e non ho avuto paura di dirlo quando c'era un governo di centrodestra, figuriamoci ora", avverte Mauro. Per la nuova componente di Gal il problema sono i "comportamenti incoerenti del Governo", che a fronte dell'emergenza economica spinge l'acceleratore ora sulle riforme istituzionali ora sulla legge elettorale, "ci dice che è una priorità mentre a Milano c'è lo scontro sociale". In ogni caso, a suo giudizio è il quadro politico a rendere necessario questo posizionamento: "La legislatura era iniziata con la grande coalizione ma quello spirito si sta perdendo e ora sembra che siamo quasi in un monocolore renziano".

L'iniziativa dei Popolari per l'Italia si inquadra in un tentativo di ricomposizione di un'area più vasta. Secondo Mauro, le divisioni sono state causate "a volte da personalismi a volte da differenze di merito e hanno reso complicato un rassemblement del centrodestra. Il nostro gesto di oggi vuole essere da esempio per gettarci alle spalle difficoltà e incomprensioni".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech