domenica 19 febbraio | 13:30
pubblicato il 09/ago/2014 14:01

Mattinale: ora riforme shock, da Fi proposta seria collaborazione

Il richiamo di Draghi impone di fare davvero presto (ASCA) - Roma, 9 ago 2014 - "Una riforma costituzionale sarebbe una ghirlanda sulla bara dell'Italia se non partono immediatamente le riforme shock, di cui anche oggi forniamo non un elenco generico, ma una traccia di cose urgenti e concrete da fare. Non le buttiamo li' per ripicca, ma come proposta di collaborazione seria". Lo scrive 'Il Mattinale', la nota politica redatta dallo staff del gruppo Forza Italia della Camera dei deputati, commentando la lettera di Berlusconi ai parlamentari azzurri.

"Il rischio che si impenni lo spread - prosegue - e' un'esperienza di cui conosciamo la portata devastante. Il richiamo di Mario Draghi impone di fare davvero presto. Se si e' riusciti in tempi brevi ad approntare una complessa riforma istituzionale non si capisce perche' Renzi dilati a mille giorni cio' che e' di urgenza drammatica, come sostiene, appoggiando quanto 'Il Mattinale' grida da mesi, Francesco Giavazzi".

Pol/Arc

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Scotto lascia Si: non serve partito ma nuovo centrosinistra
Pd
Pd, fallisce nuova mediazione ma si tratta. Rischio scissione
Sinistra
Fratoianni si presenta: Sinistra italiana sia un vero partito
Pd
D'Alema: Renzi non sia prepotente, questione è nelle sue mani
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia