domenica 22 gennaio | 21:37
pubblicato il 30/apr/2016 10:14

Mattarella: sconfiggere le mafie è possibile e vitale per paese

Anticorpi nella società ci sono, dobbiamo svilupparli

Mattarella: sconfiggere le mafie è possibile e vitale per paese

Roma, 30 apr. (askanews) - "Sconfiggere le mafie è possibile, oltre a essere una necessità vitale per l'equilibrio e lo sviluppo del Paese". Lo ha scritto il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al Presidente del Centro Studi e Iniziative Culturali "Pio La Torre", Vito Lo Monaco.

"Nel giorno dell'anniversario dell'assassinio di Pio La Torre" Mattarella ha voluto esprimere la sua "vicinanza a tutti i partecipanti alla manifestazione promossa dal Centro di Studi e Iniziative Culturali, che porta il nome del dirigente del PCI barbaramente ucciso dalla mafia - ha sottolineato il capo dello Stato -. Il progetto educativo antimafia, al quale continuate a lavorare, rappresenta un'azione positiva di sensibilizzazione e di crescita della coscienza sociale".

Per sconfiggere le mafie, ammonisce il capo dello Stato, "accanto al lavoro delle istituzioni, della magistratura, delle forze dell'ordine, è necessario che i cittadini avvertano di essere partecipi e protagonisti dei cambiamenti sociali, che il rispetto della legalità si affermi nell'esperienza quotidiana, oltre che nella prassi delle amministrazioni. Pio La Torre ha testimoniato con il suo impegno politico che le mafie, con il loro disegno di sottomettere le funzioni pubbliche e la società possono essere duramente colpite ogni volta che si realizza una convergenza tra le forze migliori della comunità. Gli anticorpi alle mafie ci sono - assicura -: dobbiamo svilupparli e fare in modo che operino insieme, in alleanza tra loro. Tanto più questo principio vale oggi, quanto più diffusi sul territorio nazionale sono i tentativi di condizionamento e di infiltrazione".

Infine il Presidente della Repubblica rivolge un pensiero ai giovani: "sono il nostro futuro. Tocca anche agli adulti aiutarli a liberare la loro speranza, farla diventare contagiosa e costruire insieme una società libera dalle organizzazioni criminali, dalla loro influenza, dalla corruzione che cercano di alimentare".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Pd
Emiliano: se qualcuno apre il congresso mi candido segretario Pd
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: Gentiloni pronto a riferire in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4