lunedì 23 gennaio | 18:02
pubblicato il 28/apr/2016 12:21

Mattarella: politica e toghe collaborino, dai conflitti sfiducia

"No alla competizione o sovrapposizione di ruoli"

Mattarella: politica e toghe collaborino, dai conflitti sfiducia

Scandicci (Firenze), 28 apr. (askanews) - Politica e magistratura come tutti gli altri poteri dello stato devono "collaborare" perchè "il conflitto genera sfiducia", e questo aggrava i problemi del paese e indebolisce la lotta alla corruzione, oltre a indebolire tutte le parti coinvolte. E' il monito che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha lanciato a Firenze inaugurando la Scuola superiore della magistratura.

"Combattere la corruzione è un impegno di sistema, non di un solo corpo dello Stato, che non sarebbe sufficiente", ha avvertito Mattarella osservando che "per raggiungere risultati duraturi occorre favorire le sinergie: la magistratura ha il compito di perseguire i reati, le istituzioni politiche quello di agire per prevenire e sconfiggere i fenomeni corruttivi. E quello, insostituibile, di perseguire l'interesse comune, definendo le regole di legge, e quello di dotare il sistema giustizia di norme chiare ed efficaci e di mezzi adeguati. Per questo comune obiettivo occorre perseguire forme di collaborazione istituzionale".

"La magistratura non è e non vuole essere un'alternativa alle istituzioni politiche", ha sottolineato ancora il capo dello Stato spiegando che "l'ordinato svolgimento della vita istituzionale rafforza il senso dello Stato e il suo impegno contro il malaffare. Accresce la fiducia dei cittadini, i quali per primi si attendono, con ragione, che anche le varie articolazioni della Repubblica esprimano coesione". "Va sottolineato che questa collaborazione viene abitualmente praticata - ha concluso Mattarella -. Talvolta si registra invece competizione, sovrapposizione di ruoli, se non addirittura conflitto, e questo genera sfiducia, oltre a indebolire la società nel dispiegarsi delle sue potenzialità e a disorientarla riguardo al concreto esercizio dei diritti. Il conflitto, inoltre, indebolisce tutte le parti in contrapposizione".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Conti pubblici
Berlusconi: nuova manovra? Rimasti conti da pagare di Renzi
Pd
Pd nega tensione Renzi-Gentiloni su Agcom:non c'è inciucio con Fi
Usa
Gentiloni: Trump? Collaboreremo ma abbiamo i nostri valori
Governo
Gentiloni: D'Alema non aiuta la discussione, troppo polemico
Altre sezioni
Salute e Benessere
Digital Magics cede partecipazione in ProfumeriaWeb a Free Bird
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Tutti a Montefalco per l'Anteprima Sagrantino
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Sugli sci trainati dal drone: arriva il droneboarding
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4