sabato 25 febbraio | 08:43
pubblicato il 13/apr/2016 19:25

Mattarella: no a muri e barriere, Ue sia un progetto comune

"Rinunciare a Schengen sarebbe atto di autolesionismo per tutti"

Mattarella: no a muri e barriere, Ue sia un progetto comune

Torino, 13 apr. (askanews) - "Non basteranno i muri e le barriere a proteggerci se l'Europa non farà passi avanti come progetto comune". Lo ha detto il capo dello Stato, Sergio Mattarella, intervenendo alla seconda edizione dell'Italian-German High level Dialogue assieme al presidente tedesco Joachim Gauck, a Torino.

"Abbiamo lavorato 70 anni per abbattere i muri che dividevano l'Europa - ha aggiunto Mattarella - non lasciamo che rinascano". "Le barriere che dividono l'Europa - ha detto ancora il presidente della Repubblica - sono una zavorra che ne appesantisce il cammino. Sono lieto che il rappresentante della Commissione (Avramopoulos, ndr) ieri abbia pronunciato parole chiare su quanto sta avvenendo al Brennero". "Tornare indietro da Schengen sarebbe un atto di autlesionismo per tutti", ha concluso Mattarella.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Governo
Guerini: assurdo legare data primarie Pd a elezioni politiche
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech