giovedì 08 dicembre | 21:22
pubblicato il 13/apr/2016 19:25

Mattarella: no a muri e barriere, Ue sia un progetto comune

"Rinunciare a Schengen sarebbe atto di autolesionismo per tutti"

Mattarella: no a muri e barriere, Ue sia un progetto comune

Torino, 13 apr. (askanews) - "Non basteranno i muri e le barriere a proteggerci se l'Europa non farà passi avanti come progetto comune". Lo ha detto il capo dello Stato, Sergio Mattarella, intervenendo alla seconda edizione dell'Italian-German High level Dialogue assieme al presidente tedesco Joachim Gauck, a Torino.

"Abbiamo lavorato 70 anni per abbattere i muri che dividevano l'Europa - ha aggiunto Mattarella - non lasciamo che rinascano". "Le barriere che dividono l'Europa - ha detto ancora il presidente della Repubblica - sono una zavorra che ne appesantisce il cammino. Sono lieto che il rappresentante della Commissione (Avramopoulos, ndr) ieri abbia pronunciato parole chiare su quanto sta avvenendo al Brennero". "Tornare indietro da Schengen sarebbe un atto di autlesionismo per tutti", ha concluso Mattarella.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni