sabato 03 dicembre | 01:35
pubblicato il 10/apr/2014 19:03

Mastella: ''A giudizio per associazione a delinquere? Inaudito''

(ASCA) - Napoli, 10 apr 2014 - ''Dopo essere stato gia' prosciolto da un primo giudice del Tribunale di Napoli per lo stesso identico supposto reato, vengo rinviato a giudizio perche' sarei stato 'il capo di un'associazione per delinquere chiamata Udeur', ovvero capo di un partito politico. Vengo rinviato a giudizio ma non mi viene addebitato nessun fatto specifico. Mai nella storia repubblicana italiana si era verificata una tale circostanza.

E dire che l'Udeur ha contribuito a eleggere presidenti della Repubblica e primi ministri. Pazienza!''. Questa la prima reazione a caldo di Clemente Mastella alla notizia del rinvio a giudizio (con altre 18 persone, tra cui la moglie, Sandra Lonardo, ex presidente del consiglio regionale della Campania) per associazione a delinquere stabilito dal gup del Tribunale di Napoli Maurizio Conte.

dqu (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Renzi: brogli voto estero? Film che ritorna da chi teme sconfitta
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Renzi: col Sì Italia più forte in Ue su crescita e immigrazione
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari