mercoledì 22 febbraio | 00:14
pubblicato il 10/set/2011 11:50

Marzotto a Berlusconi: Ora è troppo, non posso più votarti

Lettera del Conte al Cav:Si tolga da attenzione pubblica opinione

Marzotto a Berlusconi: Ora è troppo, non posso più votarti

Milano, 10 set. (askanews) - Il conte Giannino Marzotto, da sempre aperto sostenitore di Silvio Berlusconi e di Forza Italia, ha preso carta e penna e ha scritto direttamente al premier per esternare tutta la propria delusione per il Cavaliere. "Sono stato personalmente indifferente ai gossip che l'hanno coinvolta in eventi indifferenti alla politica e alla mia sensibilità - scrive Marzotto, come riporta oggi Il Corriere della Sera - Ora alla notizia di reiterati rapporti con personaggi che era meglio neppur aver mai incontrato mi sovviene un vecchio detto: 'Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei'. Per me è troppo: se possibile continuerò a votare l'organizzazione che Lei ha guidato, ma non riuscirò mai più a dare il mio numericamente umile consenso alla Sua Persona". "Anzi, e proprio per la stima che avevo provato per Lei, le suggerisco di togliersi dall'attenzione della pubblica opinione", conclude l'83enne imprenditore veneto.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd nomina commissione congresso, Emiliano si candida a primarie
Consip
Di Maio: Renzi vuoti il sacco su donazione da Alfredo Romeo
Pd
Pd, Prodi: la scissione è un suicidio, non posso rassegnarmi
Pd
Di Maio (M5s): elettori Pd disorientati, guardano a noi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Il mondo in coda: strade sempre più trafficate, anche in Italia