domenica 26 febbraio | 18:27
pubblicato il 01/set/2012 10:52

Martini/ Ultima intervista: Chiesa si converta,a partire dal Papa

"L'apparato burocratico lievita, riti e abiti sono pomposi"

Martini/ Ultima intervista: Chiesa si converta,a partire dal Papa

Roma, 1 set. (askanews) - L'ultima intervista: così il Corriere della sera definisce il colloquio, datato 8 agosto, che il gesuita Georg Sporschill e Federica Radice Fossati Confalonieri hanno avuto con il cardinale Carlo Maria Martini, che era da tempo gravemente malato. "La Chiesa è stanca - disse il cardinale ai suoi interlocutori - nell'Europa del benessere e in America. La nostra cultura è invecchiata, le nostre Chiese sono grandi, le nostre case religiose sono vuote e l'apparato burocratico della Chiesa lievita, i nostri riti e i nostri abiti sono pomposi". I rimedi? "Il primo è la conversione", spiegò senza mezzi termini Martini. "La Chiesa deve riconoscere i propri errori e deve percorrere un cammino radicale di cambiamento, cominciando dal Papa e dai vescovi. Gli scandali della pedofilia ci spingono a intraprendere un cammino di conversione - ha spiegato -. Le domande sulla sessualità e su tutti i temi che coinvolgono il corpo ne sono un esempio".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Sinistra
Lavoro, scuola, ambiente: abito classico per la sinistra ex Pd
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech