venerdì 09 dicembre | 22:35
pubblicato il 02/ago/2013 19:00

Maroni: "La Kyenge avrà capito che è lei a sbagliare" - VideoDoc

Il Governatore lombardo: non viene alla nostra festa? Amen

Maroni: "La Kyenge avrà capito che è lei a sbagliare" - VideoDoc

Milano (askanews) - Il ministro Kyenge "non si era assunta un impegno, era stata invitata, non da me, ma dall'onorevole Gianluca Pini: ha detto di no, ne prendiamo atto, fine delle trasmissioni". Lo ha detto Roberto Maroni, che ha commentato così la mancata partecipazione ad un dibattito alla festa della Lega nord previsto per domani sera a Milano Marittima. In mancanza di un intervento del leader leghista per fermare gli insulti a lei rivolti da alcuni esponenti del Carroccio, aveva spiegato ieri il ministro, "non ci sono le condizioni" per partecipare la dibattito."Secondo me, sbaglia lei, perché il confronto è sempre utile", ha aggiunto Maroni, "immagino si sia resa conto che molte cose che dice sono sbagliate, mentre la nostra posizione contro lo 'Ius soli' non è solo rispettabile ma anche utile: per questo credo abbia deciso di non venire".

Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Emiliano: Renzi si dimetta anche da segretario del Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina