sabato 21 gennaio | 07:36
pubblicato il 10/feb/2014 12:10

Maro': Rossi (PI), a rischio rapporti diplomatico-commerciali con India

(ASCA) - Roma, 10 feb - ''Ribadisco quanto detto nei giorni scorsi: se veramente la Corte Suprema di New Delhi dovesse decidere per l'applicazione della 'Sua Act', accuserebbe indirettamente l'Italia di essere un Paese terrorista, visto che i nostri maro', Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, non erano in India per vacanza, ma agivano in missione per conto dello Stato italiano''. Lo dichiara in una nota il capogruppo Per l'Italia in commissione Difesa della Camera, Domenico Rossi. ''Un'accusa talmente grave che - sottolinea Rossi, gia' sottocapo di Stato Maggiore dell'Esercito -, al di la' del ricorso a un arbitrato internazionale, potrebbe comportare l'interruzione di rapporti diplomatici e commerciali''. com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Renzi al Nazareno incontra big del partito
Craxi
Berlusconi: mi manca Craxi, è stato vittima di un golpe
Terremoti
Terremoto, Finocchiaro: stanziati 30 milioni per l'emergenza
Maltempo
Rigopiano, Gentiloni: grazie a chi salva vite, forza e coraggio
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4