giovedì 23 febbraio | 00:19
pubblicato il 01/set/2014 13:28

Maro': Latorre (Pd) telefona a Girone, situazione seguita con attenzione

(ASCA) - Roma, 1 set 2014 - ''Massimiliano Latorre sta meglio e ha ripreso conoscenza. E' ricoverato nel reparto di neurologia di un ospedale a New Delhi ed e' assistito dalla famiglia e dai funzionari dell'ambasciata italiana in India''. Lo riferisce Nicola Latorre, presidente della commissione Difesa del Senato, dopo aver parlato al telefono con Salvatore Girone, l'altro Maro' detenuto in India che ha seguito da vicino l'evolversi della situazione. ''I medici italiani che seguiranno Latorre stanno arrivando a New Delhi insieme al ministro Pinotti - continua - e la situazione sembra essere sotto controllo. Questa ingiusta detenzione in India, che loro sopportano con grande senso di responsabilita', e' sempre piu' fonte di malessere.

Auguriamo al nostro fuciliere di rimettersi al piu' presto e, consapevoli che questo non sia il momento delle polemiche, continueremo a percorrere ogni strada diplomatica gia' attivata dal Governo per riportarli in Italia''.

com-sgr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Nasa: scoperti sette esopianeti simili alla Terra
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech