domenica 04 dicembre | 07:24
pubblicato il 12/feb/2014 12:28

Maro': Latorre (Pd), dl missioni dopo comunicazione governo su Onu

Maro': Latorre (Pd), dl missioni dopo comunicazione governo su Onu

(ASCA) - Roma, 12 feb 2014 - Rimandare l'esame del decreto missioni a dopo le comunicazioni del ministro degli Esteri sulla posizione assunta dal segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon sulla vicenda dei due maro' in India. Lo chiede il vicepresidente del gruppo Pd al Senato, Nicola Latorre sostenendo che ''e' fondamentale che si rilanci una grande iniziativa internazionale'' e che ''il Governo ci garantisca che su questo fronte sta raccogliendo il consenso delle istituzioni e dei nostri interlocutori di tutto il mondo''. ''Abbiamo apprezzato l'intervento del ministro Bonino - continua il senatore - che ieri ci ha rassicurato sull'azione portata avanti nelle sedi internazionali affinche' sulla vicenda che sta angosciando il nostro Paese, che vede coinvolti i due fucilieri Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, maturi un atto corale di censura nei confronti dell'atteggiamento ormai non piu' tollerabile delle autorita' indiane. Ieri pero' - rileva Latorre - e' accaduto qualcosa che ci ha molto colpito e che ci preoccupa. Le dichiarazioni del segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon, il quale ha sottolineato che questa non puo' essere una vicenda su cui si caratterizza un impegno della massima istituzione internazionale, ma e' un problema bilaterale dei nostri due Paesi, dell'Italia e dell'India, minano un processo fondamentale per la soluzione della vicenda''. Questa dichiarazione, continua Latorre, ''ci preoccupa moltissimo ed e' anche in contrasto con quanto ci ha comunicato ieri il Ministro della Difesa. Pertanto chiedo, ed e' un atto politico non certo per mettere in discussione i nostri impegni internazionali, di rimandare l'esame del provvedimento di conversione del decreto recante proroga delle missioni internazionali a dopo che il Ministro degli Esteri sia venuto in Aula e ci abbia detto come il Governo italiano intende reagire alle recenti dichiarazioni del segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon''.

com-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari