lunedì 16 gennaio | 12:46
pubblicato il 19/feb/2014 11:44

Maro': Gasparri, da India gravissima sopraffazione. Reagiamo

Maro': Gasparri, da India gravissima sopraffazione. Reagiamo

(ASCA) - Roma, 19 feb 2014 - ''L'India aspira a un seggio nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, ma viola le piu' elementari regole del diritto. E' sconcertante che la Corte Suprema si rimetta alle decisioni del governo per capire quale normativa applicare. E' un comportamento inaccettabile.

Perche' dovremmo rispettare una magistratura che si spoglia delle proprie responsabilita'? Abbiamo atteso anche troppo''.

Lo dichiara in una nota Maurizio Gasparri (FI), vicepresidente del Senato. ''Mi auguro che il ministro Bonino, che finora ha dato una prova molto scarsa sulla vicenda dei due maro', non sia riconfermata. Ma intanto dobbiamo dare risposte fermissime.

L'Ue, la Nato e le Nazioni Unite ci devono supportare nella nostra richiesta di un ritorno immediato di Latorre e Girone.

Non siamo di fronte a una controversia bilaterale come aveva sostenuto in maniera ridicola il segretario Onu Ban Ki-moon, ma di fronte a una gravissima sopraffazione che interessa tutti'', conclude Gasparri.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Bersani: Renzi non ha capito lezione, così si sbatte di nuovo
Fca
Fca, Delrio: richiesta Germania a Ue del tutto irricevibile
Governo
Alfano: elezioni? Avanti finchè c'è carburante, senza psicodrammi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Il prototipo della nuova Civic Type R debutta al Salone di Tokyo
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
On line il sito del Fondo Astoi a tutela dei viaggiatori
Energia e Ambiente
Energia, Bellanova: Italia con Enea all'avanguardia internazionale
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Cnh crede nell'Internet of Things per l'agroalimentare
TechnoFun
Arriva Switch, la nuova console trasformista di Nintendo
Sistema Trasporti
A Milano il car sharing DriveNow apre alle auto elettriche