domenica 26 febbraio | 23:27
pubblicato il 14/gen/2014 16:23

Maro': FdI, commissioni decidano su delegazione parlamentare in India

(ASCA) - Roma, 14 gen 2014 - ''Fratelli d'Italia torna a chiedere ai presidenti delle commissioni Esteri e Difesa di pronunciarsi oggi stesso in merito alla nostra proposta, lanciata ieri anche nel corso della manifestazione di solidarieta' ai due maro', di organizzare una delegazione parlamentare composta da tutte le forze politiche che possa recarsi in India e verificare l'effettiva situazione di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre''. Lo dichiarano in una nota congiunta i fondatori di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni, Ignazio La Russa e Guido Crosetto.

''Responsabilmente in questi giorni, non abbiamo annunciato la partenza di una nostra delegazione gia' pronta perche' preferiamo che sia il Parlamento a muoversi. Ma se cio' non avvenisse nelle prossime ore saremo costretti a muoverci autonomamente. L'immobilismo del governo Letta e' gia' piu' che sufficiente'', concludono gli esponenti FdI.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pd
Pd, Veltroni: la sinistra divisa consegna l'Italia al polulismo
Pd
Renzi: D'Alema non ha mai digerito rospo, scissione Pd colpa sua
Governo
Governo, Alfano: non va stroncato per vicenda interna al Pd
Governo
Renzi: elezioni nel 2018, deciderà Gentiloni se votare prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech