martedì 06 dicembre | 15:43
pubblicato il 29/nov/2013 09:33

Maro': De Mistura, non rischiano pena capitale

Maro': De Mistura, non rischiano pena capitale

(ASCA) - Roma, 29 nov - ''Gia' in passato, quando si sollevo' la questione di interrogare in India gli altri 4 fucilieri di Marina la stampa indiana escluse che cio' potesse svolgersi lontano dal loro Paese. Ebbene, l'audizione avvenne poi in Italia attraverso videoconferenza. Il governo indiano mi ha detto: non date peso alle illazioni della nostra stampa, che e' molto ''creativa'', per usare un eufemismo, e' drammatizzante. E questo e' anche il caso di ieri. I nostri Girone e Latorre non rischiano in alcun caso la pena di morte. Del resto c'e' una dichiarazione del governo indiano di ieri, c'e' una dichiarazione scritta allorche' tornarono in India per mantenere la parola sull'accordo di rientro da parte nostra. Insomma, il caso non si pone''. Lo afferma Staffan De Mistura, inviato speciale del Governo italiano sul caso dei due maro' detenuti in India, intervenendo a ''Prima di tutto'', Radio 1.

De Mistura spiega che ''abbiamo tenuto duro, ed e' stato giusto cosi', sulla questione di interrogare gli altri 4 fucilieri, giacche' ci saremmo trovati a quel punto ben 6 nostri connazionali interrogati in India, un fatto inconcepibile, inaccettabile. Questo muro contro muro - aggiunge - ha pero' dilatato i tempi, facendo trascorrere tre mesi. Pertanto risolvere la questone entro Natale, che era la nostra speranza, sulla base delle indicazioni degli avvocati indiani, non sara' possibile. I familiari di Girone e Latorre potrano stare naturalmente coi loro cari ma in India''. ''Noi aspettiamo il rapporto della NIA, che e' un po' la Digos indiana. Una volta arrivato questo rapporto, credo entro il 15 dicembre - rileva De Mistura - a quel punto il giudice emette il capo d'accusa. Quello sara' un passaggio importante, perche' il capo d'accusa ci dira' in che direzione si vuole mandare il processo. Noi abbiamo argomenti su argomenti, siamo pronti ad affrontare qualunque circrostanza, ma sara' un momento cruciale''. Poi, continua, ''ci sara' il processo che puo' durare 3 mesi. Ma da parte nostra non ci sono dubbi. Noi vogliamo, e siamo convinti che sia giusto cosi', che la vicenda si concluda con i due fucilieri di Marina che tornano a casa a testa alta, dopo aver passato 22, forse 24 mesi in india per un incidente avvenuto in acque internazionali mentre facevano il loro dovere. Anche se l'incidente e' stato involontario, e' capitato nel compimento del dovere da parte di Girone e Latorre, e in questi casi l'incidente puo' succedere. Ma tutto questo va provato''.

red-fdv

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Alfano: pronostico elezioni anticipate a febbraio
Governo
M5S vuole il voto subito. Ma Di Maio premier non convince tutti
Governo
Capigruppo Fi: impraticabile congelare crisi governo Renzi
Governo
Mattarella congela Renzi e attende Pd, crisi dopo la manovra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Wine2Wine: Germania mercato maturo e complesso
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni