giovedì 08 dicembre | 09:44
pubblicato il 19/set/2014 15:44

Marcucci: su jobs act non serve dibattito da cineforum

In Senato si puo' arrivare a primo via libera entro 8 ottobre (ASCA) - Roma, 19 set 2014 - "Il jobs act non e' una sfida all'OK Corral sull'articolo 18, all'Italia non serve un dibattito da cineforum su cosa sia di sinistra e cosa di destra. Con una disoccupazione al 12,6%, cambiare le regole del mercato e' una priorita'. In Europa, sono stati i riformisti ad aumentare le tutele, ad introdurre maggiore flessibilita', e a semplificare le tipologie dei contratti. La legge delega del governo Renzi ha queste caratteristiche". Lo afferma il senatore del Pd Andrea Marcucci, presidente della commissione Cultura a Palazzo Madama.

"Il Pd segue un metodo - sottolinea l'esponente dem - sottopone il testo ai propri gruppi parlamentare ed il confronto nella direzione del partito. E' naturale valutare ed accogliere modifiche, e' inammissibile praticare uno sterile ostruzionismo.

In Senato possiamo arrivare al primo via libera entro l'8 ottobre", conclude Marcucci.

Pol/Gal

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni