domenica 04 dicembre | 07:01
pubblicato il 07/ago/2014 20:07

Marcucci (Pd): riforme al traguardo nonostante gufi e frenatori

(ASCA) - Roma, 7 ago 2014 - "Il traguardo e' stato superato, la corsa e' stata faticosa, il tracciato impervio. Il risultato raggiunto alla fine e' inequivocabile, nonostante le previsioni dei gufi ed i consigli malevoli di chi auspiacava una frenata. Dopo trentanni di dibattito, abbiamo vinto la prima tappa e coronato un obiettivo storico del centrosinistra: la fine del bicameralismo perfetto e la riduzione del numero dei parlamentari". Lo afferma in una nota il senatore del Pd Andrea Marcucci, commentando l'approvazione dei 40 articoli del ddl Boschi.

"Il governo Renzi e la maggioranza che lo ha sostenuto -sottolinea il parlamentare - ha avuto ragione di una variegata opposizione di conservatori. Per superare l'ostruzionismo ed 8000 emendamenti, c'e' voluto un ritmo da passisti, che alla fine ha fatto la differenza. Il messaggio che arriva al Paese e' che la politica, grazie all'ostinazione del Premier, e' in grado di fare sacrifici e di cambiare", conclude Marcucci.

Pol/Bac

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum,voto cattolico plurale:da no Family day a sì gesuiti
Riforme
Vigilia del voto, Sì e No si accusano di violare il silenzio
Riforme
Referendum, quante volte è cambiata la Costituzione dal '48 a oggi
Riforme
Referendum, sfida decisiva per la madrina delle riforme Boschi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari