sabato 25 febbraio | 12:48
pubblicato il 30/giu/2011 13:06

Manovra/Pd avverte:Opposizione dura a dl con dentro di tutto

Capigruppo:Bozza governo lascia increduli,misure non necessarie

Manovra/Pd avverte:Opposizione dura a dl con dentro di tutto

Roma, 30 giu. (askanews) - "I gruppi parlamentari del Partito Democratico sono disponibili ad un confronto parlamentare sulle misure necessarie e urgenti per la situazione economica ma ostacoleranno con ogni mezzo un decreto che diventasse il contenitore onnicomprensivo di tutte le norme che la maggioranza non è più in grado di approvare con leggi ordinarie". Il Partito Democratico, con una dichirazione congiunta dei presidenti dei gruppi parlamentari Anna Finocchiaro e Dario Franceschini, si dichiarano "increduli" rispetto alla bozza di decreto legge preparata dal Governo per il varo della manovra economica. "Abbiamo letto una bozza della manovra di finanza pubblica che il governo intenderebbe adottare nelle prossime ore con un decreto legge. Le anticipazioni delle misure diffuse dalla stampa - hanno denunciato i capigruppo Pd- lasciano increduli. Non si possono usare la gravità della situazione economica e gli impegni assunti in sede europea, per presentare un mostro giuridico, una raccolta di norme di carattere ordinamentale, disomogenee e incoerenti, di cui è impossibile cogliere la necessità e l'urgenza, in contrasto o inutili rispetto alle finalità di "stabilizzazione finanziaria" della manovra e in palese violazione con quanto più volte ribadito in sentenze, anche recenti, della Corte Costituzionale (vedi sentenza n. 171 del 2007)". "E' oltretutto evidente - hanno affermato ancora Franceschini e Finocchiaro- che il Governo intende utilizzare lo strumento del decreto legge come un treno in corsa su cui far salire, all'ultimo momento, con il ricorso ai maximendamenti, altre misure di cui già si parla. E' indubbio peraltro che il passaggio parlamentare sarà poi vanificato, dalla accelerazione che subirà il decreto legge in sede di conversione, per effetto della pausa estiva e dei probabili voti di fiducia, considerato il calendario dei lavori delle Camere e la debolezza politica e numerica della maggioranza".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrosinistra
D'Alema: con Orlando segretario Pd si riaprirebbe dialogo
Campidoglio
Grillo: forza Virginia, giornalisti rispettino privacy Raggi
Pd
Pd, commissione unanime: primarie 30 aprile. Renziani: via alibi
Aborto
Aborto, Bindi: bene Zingaretti, se Lorenzin non d'accordo lasci
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech