martedì 28 febbraio | 06:42
pubblicato il 11/dic/2011 13:19

Manovra/Di Pietro:Battaglia di legalità su stipendi parlamentari

Da Idv emendamento a garanzia equità, speriamo sia recepito

Manovra/Di Pietro:Battaglia di legalità su stipendi parlamentari

Roma, 11 dic. (askanews) - "L'Italia dei Valori sta conducendo una battaglia per la legalità e per il buon esempio sul fronte dei costi della politica. Per questa ragione abbiamo presentato un emendamento che interviene sul trattamento economico dei parlamentari e ci auguriamo che, con senso di responsabilità, sia approvato. Se così non fosse, ancora una volta si finirebbe col chiedere ai cittadini normali dei sacrifici che la casta non vuol fare". E' quanto ha affermato il presidente dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, oggi a Londra per incontrare i ricercatori italiani. "I nostri emendamenti - ha aggiunto- vanno nel merito e non sono ostruzionistici. Vogliamo che la manovra venga modificata affinché a pagare non siano sempre i soliti, ma gli evasori, la casta e chi ha fatto i proprio interessi ai danni del Paese".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Calcio
Renzi: Ranieri tradito dai suoi giocatori, ma tornerà...
Pd
Pd, D'Alema: attacchi Renzi? Non vorrei alimentare ossessioni
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech