sabato 03 dicembre | 11:02
pubblicato il 09/dic/2011 15:06

Manovra/Da Fli 37 emendamenti:Tetto a stipendi dirigenti pubblici

Revisione Imu sindacati e Chiesa. Asta a pagamento frequenze tv

Manovra/Da Fli 37 emendamenti:Tetto a stipendi dirigenti pubblici

Roma, 9 dic. (askanews) - Dall'eliminazione del tetto massimo all'imposta di bollo per ridurre l'addizionale Irpef regionale alla revisione delle agevolazioni Imu sulle attività commerciali di proprietà di sindacati, Chiesa Cattolica e altre confessioni religiose; dalla riduzione dei sussidi alle imprese per tagliare ulteriormente l'Irap all'asta per le frequenze televisive, passando per un meccanismo tagliola per la razionalizzazione delle province e l'istituzione di un credito d'imposta per gli investimenti privati nella banda larga mobile. E ancora: un tetto a 250 mila euro per il trattamento economico dei dirigenti pubblici, il superamento del monopolio Siae sui diritti d'autore e la previsione di un concessionario unico per le tratte autostradali contigue. Sono questi gli emendamenti (in tutto 37) alla manovra in discussione alla Camera presentati da Futuro e Libertà. In particolare, informa una nota, Fli chiede "l'eliminazione dell'importo massimo di 1.200 euro per l'imposta di bollo sui conti titoli: applicando l'aliquota piena dell'1,5 per mille sarebbe possibile alleggerire l'addizionale regionale Irpef". Altra misura "qualificante" per Futuro e Libertà è "la previsione di un'asta a pagamento per l'aggiudicazione delle frequenze televisive per il digitale terrestre, per cui attualmente sono in corso le procedure di assegnazione gratuita". Per quanto riguarda i sussidi alle imprese, Fli propone "un emendamento che prevede la riduzione dei trasferimenti pubblici di 3,5 miliardi con i quali realizzare invece un taglio medio dell'Irap di circa il 13%". "Si tratta di misure che - si legge nella nota - se venissero approvate attiverebbero fin da subito una dinamica positiva per la crescita economica del Paese, in linea con gli obiettivi della manovra e del Governo Monti e senza incidere sui saldi del decreto 'Salva Italia'".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Riforme
Referendum, Salvini: voto estero comprato ma no vincerà comunque
Riforme
Politici, vip e costituzionalisti, tutti divisi al referendum
Riforme
Referendum, Renzi: con Mattarella italiani sono in ottime mani
Riforme
Referendum, Grillo: se perdiamo contro il mondo va bene lo stesso
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari