mercoledì 18 gennaio | 13:27
pubblicato il 05/lug/2011 11:33

Manovra/ Su norma 'lodo' allarme Csm, restano dubbi Colle

Napolitano: nostre determinazioni quando sarà momento

Manovra/ Su norma 'lodo' allarme Csm, restano dubbi Colle

Roma, 5 lug. (askanews) - La norma 'Lodo', che prevista nella manovra consentirebbe di stoppare i risarcimenti in appello oltre i 10 milioni incidendo così sul caso Mondadori, rischia di stravolgere il sistema. E' l'allarme lanciato dal vice presidente del Csm, Michele Vietti. Il testo è all'esame del Colle, che sta valutando l'intero Dl sulla manovra, e restano i dubbi. Ma sulla manovra per ora il Presidente Napolitano non si pronuncia. "Non dico nulla. Sulla manovra, quando sarà il momento conoscerete le nostre determinazioni", ha detto il Capo dello Stato interpellato dai cronisti. Ma la norma 'Lodo' solleverebbe più perplessità e il Colle potrebbe bocciarla, chiedendo poi a Palazzo Chigi di modificare il testo della manovra. Intanto lancia l'allarme il vice presidente del Csm Vietti, per il quale modificare il principio dell'esecutività della sentenza in appello "significherebbe rischiare di stravolgere il sistema: credo che convenga non farlo per non violare il principio di uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge. Si creerebbe - conclude il vicepresidente dell'organo di autogoverno della magistratura - una disparità fra chi è in grado di pagare la cauzione (necessaria per richiedere la sospensione dell'esecutività della sentenza, ndr) e chi non lo è". Per il Governo parla il ministro degli Esteri Franco Frattini, che ammette come sulla norma non ci sia stata "discussione approfondita" in Consiglio dei ministri, ma che comunque si tratterebbe di una "norma di ordine generale e non particolare" che recepisce "un principio che già esiste nel codice civile". Dura l'opposizione. Per il segretario del Pd Bersani la norma sarebbe "un insulto" al Parlamento, e Rosy Bindi, presidente dell'Assemblea del partito, parla di testo "aberrante" sul quale i democratici sono pronti alle barricate. Bindi chiede alla Lega di pronunciarsi, ma per ora dal Carroccio è silenzio: della norma 'Lodo' nessun accenno, nemmeno nelle pagine della Padania.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
M5s
Nasce Sharing Rousseau, Di Maio: "Intelligenza collettiva M5s"
Ue
Presidenza Europarlamento: al ballottaggio Tajani e Pittella
Ue
Gentiloni vola da Merkel, sul tavolo conti pubblici e caso Fca
Pd
Renzi a Napoli e Scampia: lontano da flash, vicino a difficoltà
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute, arriva dagli Usa il "Piatto unico bilanciato"
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Nel 2016 consumi alimentari fuori casa +1,1%, domestici -0,1%
Turismo
Nel 2016 Roma è stata la meta italiana preferita dagli europei
Energia e Ambiente
Leader mondiali dell'industria danno vita all'Hydrogen Council
Moda
Moda, nasce Brandamour, nuovo polo del lusso Made in Italy
Scienza e Innovazione
Ricerca, piccole balene cibo preferito da squalo estinto Megalodon
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Dal 26 marzo al via i nuovi voli da Milano-Malpensa