domenica 11 dicembre | 05:12
pubblicato il 12/lug/2011 21:25

Manovra/ Napolitano soddisfatto, raccolto appello alla coesione

Presidente accorcia la visita in Croazia per seguire ok a decreto

Manovra/ Napolitano soddisfatto, raccolto appello alla coesione

Roma, 12 lug. (askanews) - Ufficialmente Giorgio Napolitano si è limitato ad far trapelare il suo "vivo apprezzamento" per l'accelerazione dell'iter parlamentare della manovra finanziaria. Ma è impossibile cancellare le tracce della vigile attenzione del presidente della Repubblica in queste ore segnate dall'instabilità dei mercati finanziari: a partire dal suo appello di ieri a "un impegno di coesione nazionale". Appello accompagnato da contatti continui, in questi giorni, con i rappresentanti di maggioranza e opposizione: Gianni Letta e Giulio Tremonti da un lato, Pier Ferdinando Casini e Pier Luigi Bersaani dall'altro. Il suo "apprezzamento", quindi, sottolinea di fatto la soddisfazione dal capo dello Stato, visto che il suo appello è stato raccolto sia dalle opposizioni con il via libera al percorso rapido della finanziaria al Senato, sia dal Governo, se verrà confermata la disponibilità del ministro dell'Economia Giulio Tremonti su alcuni emendamenti delle opposizioni. Ed è servito anche ad allentare la pressione speculativa contro l'Italia. Da domani sera il capo dello Stato sarà in Croazia, per una visita di Stato che prevedeva un programma di due giorni di incontri: il primo giovedì 14 a Zagabria dedicato alle autorità del paese balcanico, che nel 2013 entrerà a far parte dell'Unione europea, il secondo, venerdì 15, a Pola, dove con il presidente croato Ivo Josipovic avrebbe dovuto incontrare i rappresentanti degli esuli istriani e dalmati e della comunità italiana in Croazia. Tutto rinviato, probabilmente al 3 settembre, "per impegni del presidente della Repubblica italiana riconducibili - come hanno fatto sapere i rappresentanti della comunità italiana in Croazia - alla nuova manovra finanziaria in Italia e alla complessiva situazione che ne deriva". Napolitano, che a Zagabria sarà accompagnato dal ministro degli Esteri Franco Frattini, affronterà nel bilaterale italo-croato i temi "relativi alla prossima adesione della Croazia all'Ue" oltre che "alla situazione internazionale". Con un occhio all'orologio, e al rapido rientro in Italia dove la partita della manovra si potrebbe chiudere già venerdì.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Di Battista:risponderemo a colpi piazza a tentativo fermare M5s
Governo
Di Maio: no a Gentiloni o altro Avatar per salvare la banca Pd
Governo
Renzi al Pd esclude restare,Gentiloni tiene ma partita non chiusa
Governo
Speranza al Pd: indispensabile una scelta di discontinuità
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina