martedì 28 febbraio | 18:16
pubblicato il 12/lug/2011 18:22

Manovra/ Napolitano riduce viaggio in Croazia, salta visita Pola

Unione italiana croati: Ha impegni legati a complessa situazione

Manovra/ Napolitano riduce viaggio in Croazia, salta visita Pola

Roma, 12 lug. (askanews) - Salta la seconda giornata della prevista visita di Stato di Giorgio Napolitano in Croazia. Lo ha reso noto "con profondo dispiacere" l'Unione Italiana, istituzione che rappresenta la minoranza italiana del paese balcanico. Il capo dello Stato aveva in programma per venerdì prossimo un'intera giornata di incontri dedicati alla comunità italiana in Croazia, che si sarebbe dovuta concludere con un concerto all'Arena di Pola, luogo simbolo del dramma dell'esodo istriano. Secondo quanto hanno comunicato i rappresentanti della comunità italiana, l'incontro è stato rinviato al 3 settembre prossimo "per impegni del presidente della Repubblica italiana riconducibili alla nuova manovra finanziaria in Italia e alla complessiva situazione che ne deriva".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Vitalizi
M5s: Boldrini calendarizza nostra proposta su pensioni deputati
L.elettorale
Finocchiaro:indispensabile nuova legge elettorale maggioritaria
Mdp
Nasce gruppo Mdp Camera con 37 deputati, Laforgia presidente
Pd
Battezzati i gruppi Mdp, scissione Pd formalizzata in Parlamento
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech