venerdì 09 dicembre | 23:10
pubblicato il 07/dic/2011 18:45

Manovra/ Lega denuncia: Da Monti regalo di due miliardi a banche

Pronti emendamenti: no a raddoppio transazioni a spese clienti

Manovra/ Lega denuncia: Da Monti regalo di due miliardi a banche

Roma, 7 dic. (askanews) - "Vedremo se Monti sarà il salvatore del Paese o delle banche. Il governo garantisce i debiti degli istituti di credito che sono i responsabili della crisi in cui ci troviamo prelevando i soldi dalle tasche della nostra gente". La Lega, con il capogruppo alla Camera Marco Reguzzoni ha denunciato come "questa manovra è un regalo alle banche che vale oltre due miliardi di euro". Il Carroccio, in particolare, annuncia una serie di emendamenti alla manovra contro le garanzie statali ai debiti delle banche e per evitare che i nuovi obblighi di tracciabilità dei prelievi si traduca in un "più che raddoppio" di transazioni bancarie a pagamento, a spese dei clienti e a tutto vantaggio delle casse delle banche. "Sulla base della relazione tecnica sulla manovra - ha argomentato il Vicecapogruppo alla Camera, Alessandro Montagnoli- risulta che le somme prelevate dai cittadini per essere date alle banche superano gli oltre due miliardi di euro. Nello specifico si legge che lo Stato garantirà in maniera incondizionata e irrevocabile le passività delle banche italiane e delle loro obbligazioni, con un fondo di 200 milioni di euro per gli anni 2012-2016 compresi, per un totale di un miliardo di euro. E lo hanno tenuto nascosto; senza dire in conferenza stampa uno dei punti principali della manovra ovvero che sarà lo Stato a prestare soldi per ripianare i debiti delle banche. Che è cosa ben diversa dall'operazione fatta nella manovra di fine 2008 per garantire i conti correnti e i risparmi dei cittadini qualora l'istituto bancario fallisse. Il governo Monti invece ha visto bene di usare le garanzie statali per tutelare gli interessi delle banche e non quelle dei risparmiatori". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Renzi verso ok a governo Gentiloni, ma su data voto è rebus
Governo
Orlando: governo per andare al voto, ma Pd non lo fa da solo
Governo
Tosi al Colle: incarico a una figura dal profilo internazionale
Governo
Seconda giornata consultazioni da Mattarella, Gentiloni in pole
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina