giovedì 08 dicembre | 23:03
pubblicato il 16/dic/2011 12:46

Manovra/ Dibattito in aula inizia lento, poi scintille Lega-Pd

Franceschini: "Siete scesi dalla luna". I lumbard: 'Venduto!'

Manovra/ Dibattito in aula inizia lento, poi scintille Lega-Pd

Roma, 16 dic. (askanews) - Un inizio lento quello del dibattito in aula sulle dichiarazioni di voto per la fiducia alla manovra economica del governo Monti. Molti vuoti tra i banchi del Pdl, non c'è Silvio Berlusconi, non c'è nemmeno Umberto Bossi. I relatori si alternano negli interventi, anche quando parla Antonio Di Pietro il termometro d'aula non registra particolari scosse. La scintilla scoppia però quando il capogruppo del Pd, Dario Franceschini, si rivolge alla Lega con un "siete scesi dalla luna...". Dai banchi del Carroccio, il capogruppo Marco Reguzzoni è tra i primi a scattare in piedi, braccio teso all'indirizzo del Pd, parte subito il coro: qualcuno accenna uno "scemo, scemo..." verso Franceschini, ben più scandito l'insulto di "venduto!". E' il massimo momento di tensione in aula. Poco prima, la Lega aveva inscenato la sua protesta contro il decreto Monti con la scelta di assegnare la propria dichiarazione di voto all'ex operaia Emanuela Munerato, deputata lumbard. Grembiule color arancio, cuffia a coprire i capelli, Munerato ha preso la parola così in aula: "Non voteremo una manovra sbagliata". Proteste (tiepide) dai banchi del Pd. Al termine dell'intervento, Munerato unisce in un solo applauso tutto il gruppo della Lega: alla sua sinistra, si congratula Reguzzoni; alla sua destra, al banco sotto, applaude Roberto Maroni. Silvio Berlusconi si presenta in aula poco dopo. E al termine delle dichiarazioni di voto si dedica a dettare la linea alle fedelissime Pelino, Lorenzin e altre, riunite attorno a lui. Gianfranco Fini annuncia che Stefania Craxi lascia il Pdl per il gruppo misto. Nessuna contestazione in aula, se si eccettua un po' di brusìo e il socialista pidiellino, Silvio Barani, che dall'alto della sua postazione in aula allarga le braccia con un garofano rosso tra le dita.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Governo
Pontassieve riaccoglie Renzi: "non molli ora, deve andare avanti"
Governo
Mattarella apre consultazioni,l'arbitro silente debutta in campo
Governo
Crisi, Grillo: elezioni subito senza scuse, legge elettorale c'è
Governo
Renzi domani torna a Roma, oggi pranzo dal padre e poi a Messa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni