giovedì 23 febbraio | 10:11
pubblicato il 02/set/2011 16:04

Manovra, Bertone: cooperative meritano un trattamento migliore

Segretario Vaticano: Diritti sociali non dipendono dai mercati

Manovra, Bertone: cooperative meritano un trattamento migliore

Un solo accenno esplicito alla manovra di governo, nel discorso del cardinale Tarcisio Bertone, segretario di Stato del Vaticano, davanti alla platea delle Acli. E' più che altro una critica che mette in discussione un punto cardine della manovra bis: la riduzione dei vantaggi fiscali previsti per le cooperative. Per il resto il discorso di Bertone letto alla presenza del ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, evita riferimenti precisi all'attualità, ma il richiamo alle responsabilità del governo di fronte alla crisi è netto:Bertone parla di "civilizzazione dell'economia in contrapposizione alla forte tendenza speculativa". "Un'economia civile - dice - non può trascurare la valenza sociale dell'impresa e la corrispettiva responsabilità nei confronti delle famiglie dei lavoratori, della società e dell'ambiente".

Gli articoli più letti
Campidoglio
Grillo: entro due giorni Raggi risolve questione di stadio Roma
Centrosinistra
Entro sabato gruppi ex Pd, pressing per convincere parlamentari
Roma
Grillo: Roma una bomba atomica, che pretendete da M5s?
Governo
Renzi: governo fa cose importanti ma se ne parla poco
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech