giovedì 08 dicembre | 01:48
pubblicato il 04/lug/2011 20:22

Manovra/ Arriva 'norma Mondadori', Idv si rivolge al Quirinale

Bersani: "Un insulto". Orlando: 'Napolitano lo eviterà'

Manovra/ Arriva 'norma Mondadori', Idv si rivolge al Quirinale

Roma, 4 lug. (askanews) - Nella manovra spunta una norma che l'opposizione già chiama 'salva-Fininvest' e subito scoppia la polemica. Nel testo del provvedimento inviato al capo dello Stato per la controfirma ci sono, tra l'altro, due modifiche al codice di procedura civile: una sospende in appello l'esecuzione delle condanne civili che superano i dieci milioni di euro, l'altra stoppa in Cassazione quelle che vanno oltre i 20 milioni di euro in cambio di una idonea cauzione. Una norma che si applicherebbe al caso Fininvest, la holding della famiglia Berlusconi condannata in primo grado a risarcire la Cir con 750 milioni di euro ed in attesa la sentenza d'appello. "Una cosa del genere - ha detto Bersani - sarebbe la prova che per tutti gli italiani la manovra sarà un problema e per il presidente Berlusconi una soluzione. Voglio credere che non si insulti il Parlamento trasmettendogli una norma del genere". Una grana sul tavolo del presidente della Repubblica, che ora deve controfirmare il decreto, valutandone tra l'altro i requisiti di necessità e urgenza. E, come sottolinea il senatore Pd e costituzionalista Stefano Ceccanti, "la norma sul 'lodo' evidenzia una concezione ad personam dei requisiti di 'necessità e urgenza'". L'Idv ha subito attaccato: "Se nel testo definitivo della manovra ci fosse una norma criminogena, volta ad assicurare a Berlusconi - ha detto Di Pietro - l'annullamento del pagamento dovuto al gruppo De Benedetti, sarebbe la dimostrazione che il governo ha perso il senso del limite e il senno. Come si può approfittare così delle istituzioni?". E il portavoce del partito Leoluca Orlando ha aggiunto: "Siamo certi che Napolitano vorrà evitare questa ennesima vergogna". Si vedrà se si arriverà ad una nuova tensione tra Quirinale e maggioranza su questo punto. Di sicuro, riferiscono fonti parlamentari, la 'norma Mondadori' è stata una sorpresa per il Colle. Il vice-segretario del Pd Enrico Letta spiega che la questione è "il primo banco di prova per il partito degli onesti" annunciato da Angelino Alfano e il Pdl farebbe bene a "ritirarla". La vicenda è ora affidata alla valutazione del Quirinale e ai contatti informali che in questi casi non mancano mai.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Fi
Fi, Berlusconi ricoverato. Zangrillo: stress, a breve dimesso
Pd
Pd, Orfini: ok sostegno militanti ma sia senza rabbia
L.Bilancio
L.Bilancio, governo pone fiducia in aula Senato su art.1
Governo
Consultazioni Mattarella fino a sabato, chiudono Fi M5s e Pd
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni